martedì 8 agosto 2017

Le coincidenze

"Anche quando pensiamo di aver perfettamente programmato ogni cosa,
può accadere un fatto che imprime al nostro destino una direzione inattesa.
Le coincidenze e i piccoli miracoli quotidiani ci mostrano come l'universo abbia in serbo per noi piani e progetti molto più ampi di quelli che siamo soliti formulare.
Le coincidenze costellano la nostra giornata,
ci stupiscono, talvolta sconvolgono i nostri piani e ci cambiano la vita,
ma ci ostiniamo ad ignorarle.
Se ci fermassimo a riflettere scopriremmo che tantissimi avvenimenti,
apparentemente fortuiti, sono stati in realtà dei piccoli miracoli."


Deepak Chopra, Le coincidenze

1 commento:

Unknown ha detto...





Molti non credono alle coincidenze. A loro
dedichiamo naturalmente questi tre bizzarri episodi.

Fra il 1934 e il 1936, al giovane Nick Davidson di Detroit è capitato di investire una donna con la propria moto, di

salvare una bambina che stava annegando nel lago Erie ed infine di catturare una ladra che si era introdotta nella sua villetta. Nulla di eccezionale, naturalmente ... a parte il fatto che tutte e tre (pur non essendo parenti nemmeno alla lontana) avevano lo stesso nome e cognome: Ruth Norton.


Lo stesso giorno del suo sposalizio, la signora Germaine Franchet ha perso l’anello matrimoniale su una spiaggetta nei pressi di Brest. Addolorata per l’accaduto, non è più voluta tornare su quella riva, finché il marito non è riuscito a convincerla venticinque anni dopo, in occasione delle nozze d’argento. Giocherellando nella sabbia, il nipotino che li accompagnava ha visto brillare qualcosa... ed ha restituito alla nonna la vera smarrita tanto tempo prima.


Billy Mailer, dl San Diego in California, all’età di sette anni è caduto dal settimo pia­no, ma è riuscito a salvarsi perché è finito su un camion che trasportava sette grossi sacchi d’immondizia. E’ rima­sto però sette giorni all’ospedale, nella camera numero 7, mentre la madre del bambino (traumatizzata dall’episodio) dava prematuramente alla luce il settimo figlio che così è nato... settimino.