mercoledì 14 marzo 2012

IL MIO GRAZIE A CHIARA LUBICH


Mi ha rivelato alcuni segreti per vivere pienamente la vita:

1.       Ascolto pieno e totale di ogni persona. Qualunque sia. Ciò ha avuto subito la conseguenza pratica di una capacità nuova di fare silenzio davanti a Dio e di arrivare ad ascoltare la voce dello Spirito. In pratica mi ha insegnato a pregare.
2.       Vivere il mio tempo, non un altro tempo. Ciò ha significato per me imparare a leggere i segni, capire le connessioni tra gli eventi e quindi non tremare con nessun terremoto. Così il dolore ha preso un ruolo non di nemico ma di una necessità per passare da uno stadio ad un altro superiore.
3.       Essere in costante relazione con Dio-Trinità. Ciò significa essere in armonia con la natura, l’universo, l’aldilà. Tutto ha acquistato valore: affetti, educazione ricevuta, luoghi, tutte le persone incontrate e che incontro. Anche gli errori hanno preso il loro posto. E vedo comporre un mosaico dove ogni pezzo si affretta a comporre una cosa nuova, unica. La mia vita. Stupito e attonito osservo come tutto sia “relazione”. In una parola Chiara mi aperto gli occhi per vedere, nel tutto e nel particolare, quell’armonia, quell’unità che regge l’universo intero. E... in un tempo che non è tempo, ho visto.

Il mio “grazie!” è nel coro che da tutto il mondo si eleva oggi nel 4° anniversario del compimento della vita terrena di Chiara. 

Foto mia

1 commento:

unamamma...ungirasole ha detto...

anche io vorrei aggiungermi al "coro" di quel Grazie! Io e quel Dono meraviglioso della mia Famiglia!